Un Sora da record agguanta la sedicesima vittoria consecutiva

Sedicesima vittoria consecutiva del Sora, che nella 17esima giornata del girone B di Eccellenza batte 4-1 l’Insieme Formia in trasferta ed eguaglia il record detenuto dal Palestrina.
Gara giocata davanti ad una bellissima cornice di pubblico con circa 200 sorani arrivati allo stadio “Washington Parisio”. Sora che deve rinunciare a Vento, Mastrantoni e Paolucci e con Lapenna, Corsetti e Tozzi (non al meglio) in panchina. I bianconeri, però, cominciano il 2023 come avevano finito il 2022 e dopo un primo tempo equilibrato e combattuto, chiusosi sull’1-1, dilagano nella ripresa, segnando tre reti in 16′ e chiudendo il match. 
Solito avvio sprint dei bianconeri, che già al 3′ sono pericolosi con un tiro di Origlia, servito da Costantini, che esce di poco a lato. Al 9′ il Sora va in vantaggio con Evangelisti, che ruba palla sulla tre quarti e la mette in rete sull’uscita del portiere di casa Mancino. L’Insieme Formia reagisce subito e già al 12′ Gabionetta con un calcio di punizione impegna Simoncelli, bravo a parare in due tempi. Al 16′, invece, il portiere bianconero non può nulla sul tiro angolato di Durazzo, entrato al 10′ al posto dell’infortunato Juwara. Al 18′ ancora Formia pericoloso con Simoncelli che vola a deviare in corner un’altra conclusione da fuori area. Al 47′ si rivede il Sora con una punizione di Palombi respinta da Mancino.
Nella ripresa il Sora entra in campo determinato a vincere, mentre l’Insieme Formia accusa un calo fisico dopo l’impegno infrasettimanale nella finale di Coppa Italia. Al 9′ Origlia sfiora l’incrocio con un destro a giro. Al 13′ ci provano i padroni di casa con Djalo, che però tira centralmente tra le braccia di Simoncelli. Al 17′ il Sora torna in vantaggio, ancora con Evangelisti (doppietta per il classe 2005, migliore in campo), che viene servito di petto da Di Stefano e lascia partire un destro al volo che trova una leggera deviazione e si infila a fil di palo. Al 22′ arriva il tris al termine di una splendida azione: il neo entrato Corsetti conquista palla sulla linea di fondo, la da a Pagliaroli che mette in mezzo per il tap in vincente di Origlia. Al 31′ i bianconeri calano il poker con Corsetti che, appostato sul secondo palo, schiaccia in rete l’assist di Jammeh e consolida ulteriormente la sua posizione di capocannoniere del girone.  
INSIEME FORMIA-SORA 1-4
INSIEME FORMIA: Mancino, Martino, Savarise (35’st Buglia), Pegorer (23’st Conte G.), Medici, Cabrera, Jawara (10’pt Durazzo (42’st Petronzio)), Conte M., Djalo, Gabionetta, Palma (19’st Puca). A disp.: Citarella, Cesani, Schiavullo, Campagna. All. Pernice.
SORA: Simoncelli, Fumagalli (46’st Tomasco), Sganzerla, Evangelisti (29’st Cialone), Costantini, Giorgi, Pagliaroli, Jammeh (45’st Prati), Di Stefano (15’st Corsetti), Origlia (40’st Di Palma), Palombi. A disp.: Tatangelo, Lapenna, Arduini, Tozzi. All. Ciardi. 
ARBITRO: Santeramo di Monza.
MARCATORI: 9’pt Evangelisti (S), 16’pt Durazzo (F), 17’st Evangelisti (S), 22’st Origlia (S), 31’st Corsetti (S)
NOTE: ammoniti Fumagalli, Evangelisti, Costantini; angoli 4-3; rec. 2’pt, 2’st    

Ufficio stampa ASD Sora calcio

Il numero di dicembre di Vita Ciociara online

Lascia il primo commento

Lascia un commento