pianeta 0001

Ottima la partenza della Tiber che pronti via prendeva subito un vantaggio sugli avversari grazie ad un gioco ben organizzato in attacco che metteva in condizioni Algeri, Dal Sasso e Ricciardi di andare a canestro con continuità. Le triple di Padovani, Tiber, e di Mannarelli per i ciociari, fissavano il punteggio sul 17-13 alla fine del primo quarto.

Nella seconda frazione di gioco era Rossetti a tornare sugli scudi, con una tripla , ma era la difesa volsca, a fare la differenza, con Dulovic e Rosjic e lo stesso Rossetti, a cui si aggiungeva l’ottimo apporto dalla panchina di De Laurentiis. La Tiber che non riusciva a trovare grossi sbocchi se non con qualche iniziativa solitaria di Serrano e del giovane talentuoso Santucci ma la partita sembrava in pieno controllo per Galuppi e soci. A pochi minuti dall’intervallo lungo arrivava il massimo vantaggio sul +12 per la compagine biancoceleste volsca che chiudeva, poi, la prima parte di gara sul 34-46.

Al rientro dagli spogliatoi ancora di marca sorana, che si piazzava a zona in difesa e cominciava a crear qualche difficoltà alla Tiber, che pagava la giornata no al tiro e alle conclusioni sotto canestro. I padroni di casa cominciano a rosicchiare pian piano il vantaggio sorano a metà del quarto quando cominciano a pressare il portatore di palla biancoceleste e sospinti dall’entusiasmo del pubblico di casa a pochi minuti dal termine del terzo quarto si portano ridosso dai ciociari. Nel momento peggiore la Expert Lucarelli NB Sora 2000 riusciva, però, a ricompattarsi, chiuso il terzo quarto sul 44-56.

I Volsci in avvio dell’ultima frazione di gioco ritrovavano la solidità difensiva in parte smarrita ed in attacco tornavano a far girare la palla in modo equilibrato come ad inizio gara. Grazie ai canestri di Dulovic e di un Mannarelli positivissimo, i padroni di casa ritrovavano con scarsa lucidità di risalire lo svantaggio con Ricciardi portandosi a solo quattro lunghezze dagli ospiti ciociari (54-58). Un vantaggio minimo di 4 punti non tranquillizza coach Polidori, e ordina ai suoi di stringersi ancora di più in difesa, con Rossetti vero rimbalzista sia in difesa che in attacco e autore di 21 punti e un Dulovic dominatore sotto le plance, impedediscono ogni iniziativa alla squadra avversaria. La grande difesa biancoceleste dava il là a 2 punti in contropiede di Mannarelli che ha poco più di 30 secondi dal termine fissava il punteggio sul 57 – 69. Maurizio Polidori si aspettava una risposta dai suoi dopo la brutta sconfitta casalinga con il San Paolo Ostiese, questa risposta è arrivata con una prova di grande maturità da parte di tutta la squadra. Violare un campo ostico come quello della Tiber non era facile ed il successo di ieri può essere un importante crocevia per il prosieguo dell’intera stagione della NB Sora 2000 in vista dei playoff. La compagine sorana conquista l’ottavo posto in classifica a pari merito con il Virtus Aprilia, Smit Roma Centro, Anzio Bk Club, APDB Roma e Petriana. Ora non ci resta che ben sperare per i prossimi delicatissimi impegni che Rossetti e compagni dovranno affrontare.

Risultato finale: Tiber Basket 57 - N.B. Sora 2000 69

Uff. Stampa N.B. Sora 2000

0
0
0
s2smodern

Il Meteo

Meteo Lazio

La rivista del mese di "Vita Ciociara"

Ottobre 17 Pagina 1 

 OTTOBRE 2017

 

Live News

"Vita Ciociara" mese precedenti

 Testata Web 001

 

 Ciociaria Passeggiate Medievali