Calcio a 5 donne: Le biancorosse impattano con la prima della classe.

Squadra c Castro

Una sconfitta quella subita sabato scorso, 16-12-2016 a Frosinone contro l’ASD Castro dei Volsci che ha lasciato dell’amaro in bocca, per quello che si era visto nei primi dieci minuti.

L’incontro aveva inizio con le biancorosse ospiti protese in attacco, nonostante che le avversarie erano prime in classifica a punteggio pieno, facendo intendere al pubblico presente di non avere nessun timore. Diverse erano le azioni di Karen Arroquia e di Alice Forlini che da distanza ravvicinata la prima e da centro campo la seconda, impensierivano il portiere locale.

Nel momento più bello per le biancorosse, all’undicesimo, arriva la rete locale con un azione corale di tutta la squadra a cui il portiere ospite nulla poteva fare.

La reazione delle biancorosse non si faceva attendere: con tutto l’organico, si buttavano subito in attacco mettendo in difficoltà le locali, guadagnando diversi angoli e punizioni dal limite che non riuscivano a sfruttare.

Dopo circa dieci minuti di equilibrio, un perfetto uno-due delle locali, con una Silvia Vellucci in forma smagliante, passavano nuovamente al 20° ed al 23°, approfittando di uno sbilanciamento in avanti delle biancorosse.

A questo punto con un risultato così tondo le biancorosse andavano nel pallone più totale, incapaci di reagire, e su un tiro non pericoloso non trattenuto dal portiere le locali passavano nuovamente portando a quattro le reti. Su questo risultato, si chiudeva il primo tempo.

 La seconda frazione di gioco iniziava dal punto in cui era finita la prima con le locali sempre in attacco le biancorosse emotivamente demoralizzate, incapaci di reagire, subendo la quinta rete. Inutili le mosse del mister Di Poce per correggere ogni schema tattico. A questo punto il mister buttava nella mischia anche la baby Francesca Cancelli classe 2004. La nuova entrata con tanta voglia di riscatto si portava immediatamente in attacco e sfruttando due bellissimi suggerimenti di Sanela Urbano metteva in serie pericolo la porta locale. Il gol però arrivava 45° allorquando Francesca Cancelli ricevuta palla da Alice Forlini indirizzava la sfera in rete con il portiere in uscita, inutile il tentativo di un difensore di ricacciarla fuori. Era il gol che faceva dimenticare tutte le amarezze subite sino al quel momento.

Il gol realizzato per un attimo galvanizzava le biancorosse, che anche sotto di ben 5 a 1 si portavano in attacco subendo il capovolgimento di fronte da parte delle colleghe locali che ormai messo in cassaforte il risultato, giocavano con scioltezza, aumentando il bottino con altre reti, chiudendo l’incontro con un tondo 9 a 1, che la dice lunga.-

Una sconfitta che fa meditare, a cui si deve dare una risposta, subito. Perdere con la prima della classe ci può anche stare; quello che non deve esistere è quel clima di arresa. Bisogna giocare con grinta sino alla fine e vendere cara la pelle. Questo il mister Di Poce lo sa e certamente caricherà le ragazze a dovere per chiudere questo 2016 con un risultato positivo, magari con una vittoria.

0
0
0
s2smodern

Il Meteo

Meteo Lazio

La rivista del mese di "Vita Ciociara"

Ottobre 17 Pagina 1 

 OTTOBRE 2017

 

Live News

"Vita Ciociara" mese precedenti

 Testata Web 001

 

 Ciociaria Passeggiate Medievali