Inaugurata la macchina che intrappola la materia oscura

 Si chiama Xenon1T ed è un esperimento realizzato nei Laboratori nazionali del Gran Sasso dell'Istituto nazionale di fisica nucleare. L'obiettivo è afferrare le particelle della misteriosa materia

SI CHIAMA Xenon1T ed è stata elaborata nei Laboratori Nazionali del Gran Sasso (Lngs) dell'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (Infn). La sua missione è catturare la materia oscura. Xenon1T è la più avanzata "trappola" per catturare i bagliori della materia misteriosa e invisibile che costituisce il 25% dell'universo. Il progetto è coordinato da Elena Aprile, della Columbia University di New York.

Protetto da un "guscio" di 1.400 metri di roccia, il nuovo rivelatore è uno dei più avanzati strumenti per "afferrare" la sfuggente materia oscura, che secondo molti indizi sarebbe ben cinque volte più abbondante della materia ordinaria. Il suo enorme "cuore" di xenon liquido, di circa 3 tonnellate, si "scontrerà" con le particelle di materia oscura, che nell'impatto riveleranno la loro esistenza emettendo deboli bagliori di luce.

0
0
0
s2smodern

Il Meteo

Meteo Lazio

La rivista del mese di "Vita Ciociara"

Ottobre 17 Pagina 1 

 OTTOBRE 2017

 

Live News

"Vita Ciociara" mese precedenti

 Testata Web 001

 

 Ciociaria Passeggiate Medievali