0
0
0
s2smodern
0
0
0
s2smodern
0
0
0
s2smodern

assistenzaLa giunta Ottaviani, in merito all’accesso alle prestazioni e agli interventi di assistenza domiciliare nell’ambito del settore welfare, coordinato dall’assessore Massimiliano Tagliaferri, ha fissato le tariffe per la compartecipazione da parte del Comune ai costi degli utenti, per l’annualità 2021, sulla scorta di alcuni parametri determinati dai redditi effettivamente percepiti.
È stabilito, infatti, che ai fini della determinazione della compartecipazione degli utenti al Servizio di Assistenza Domiciliare, oltre all’Indicatore della Situazione Economica Equivalente vengano presi in considerazione anche i redditi non sottoposti a tassazione IRPEF e ogni altro emolumento a qualsiasi titolo percepito. Per la determinazione della quota di compartecipazione economica dell’assistito al pagamento della retta di ricovero in RSA, è necessario fare riferimento all’ISEE sociosanitario – residenze, che annovera tra i parametri di calcolo una quota denominata aggiuntiva, basata sulla situazione economico-reddituale di ogni figlio del beneficiario non appartenente al nucleo. Tale previsione, infatti, consente di differenziare la condizione economica dell'anziano non autosufficiente che ha figli in grado di aiutarlo, da quella di chi non ha alcun ausilio.

0
0
0
s2smodern
0
0
0
s2smodern
0
0
0
s2smodern

 In ricordo del terremoto del 13 gennaio 1915