Chiara Poggi

 

Nove anni dal delitto, otto di processo, due assoluzioni e una condanna passata in giudicato. Tutto questo non basta a mettere la parola fine sul caso di Garlascoche potrebbe essere riaperto da un nuovo colpo di scena.Elisabetta Ligabò, mamma di Alberto Stasi, l’ex studente bocconiano, oggi 33enne, condannato in via definitiva a 16 anni per l’omicidio della fidanzata Chiara Poggi, ha rivelato al Corriere della Sera che il Dna trovato sotto le unghie di Chiara non è del figlio, ma forse di un altro giovane che apparteneva al vecchio giro di amicizie o conoscenze della 26enne uccisa la mattina del 13 agosto 2007 nella villetta al civico 8 di via Pascoli. Le dichiarazioni della signora Ligabò arrivano dopo l’esito della consulenza della difesa di Stasi che ha incaricato una società di investigazioni di Milano di riesaminare gli atti dell’inchiesta. Il risultato è però inutilizzabile e privo di rilevanza scientifica secondo la difesa della famiglia Poggi.

0
0
0
s2smodern

Il Meteo

Meteo Lazio

La rivista del mese di "Vita Ciociara"

Ottobre 17 Pagina 1 

 OTTOBRE 2017

 

Live News

"Vita Ciociara" mese precedenti

 Testata Web 001

 

 Ciociaria Passeggiate Medievali