Sora RealNascosa

 

Con un risultato positivo, sia pure acquisito con sofferenza, le bianconere passano battendo a domicilio le colleghe pontine del Real Nascosa.

Profete le parole del mister Di Poce che alla vigilia aveva cercato di tenere alta la concentrazione delle sue atlete in vista del mach con le pontine del Real Nascosa, evidenziando che ogni partita ha la sua storia, e che la posizione in classifica delle avversarie non rispettava certamente il loro valore. Infatti per avere la meglio le ciociare hanno dovuto sudare, e sudare parecchio.

Alle pontine bastavano, solo cinque minuti, approfittando di una palla persa in attacco, per passare subito in vantaggio, legittimando così la convinzione che la trasferta non sarebbe stata una passeggiata. La reazione delle bianconere è immediata e ci pensa subito una Melania La Vecchia in grande spolvero a rimettere le cose a posto con un tiro velenoso dal limite che coglie il portiere pontino impreparato.

Al pareggio le locali non ci stanno, dopo aver preso coraggio, con le bianconere che non riuscivano ad ingranare la marcia giusta, passano nuovamente in vantaggio. Nemmeno il tempo di mettere la palla al centro che le pontine con un perfetto uno-due insaccavano nuovamente per il doppio vantaggio, meritato per quanto messo in gioco.

Era un momento di smarrimento per le ciociare che a questo punto dopo aver preso coscienza delle loro potenzialità si buttavano a testa bassa in attacco nel tentativo di riportare l’incontro sul giusto binario, ma le locali erano brave a rintuzzare ogni tentativo delle bianconere, concludendo la prima frazione di gioco in loro favore.

Sarà stato il riposo, saranno stato le disposizioni dettate dal mister Di Poce, che le bianconere iniziano la ripresa delle ostilità con un altro spirito, con un’altra mentalità. Nei minuti iniziali vanno in rete con Margherita Di Battista con le locali che pensando di portare quel risultato sino alla fine cercavano di addormentare la partita. Per le bianconere inizia la rimonta agevolata da un calo fisico delle pontine che trovano una squadra atleticamente preparata ed è Giada Colucci che segna la rete del pareggio. Ma non è finita qui. Con un tiro velenosissimo, quando mancavano solo una manciata di minuti Melana La Vecchia chiudeva l’incontro realizzando la quarta rete per le ciociare, con il direttore di gara che decreterà subito dopo la fine dell’incontro.

Una partita giocata dalle bianconere con due volti: un primo tempo spento, senza idee, incapaci di mettere in pratica gli schemi adottati, di costruire quel bel gioco messo in evidenza nelle partite precedenti: un secondo tempo proteso in attacco per una rimonta che ha trova nella preparazione tecnica la sua arma migliore. Alla fine quel che conta è aver portato a casa l’intera posta in palio, quei tre punti che mantiene inalterato la distanza dalla prima in classifica.

0
0
0
s2smodern

Pubblicità

LOCANDINA-MPM.jpg

Il Meteo

Meteo Lazio

La rivista "Vita Ciociara"

Ottobre 18 Pagina 1

Ottobre 2018 

 

 

Raduno Auto d'Epoca e storiche

Locandina 01 01

"Vita Ciociara" mese precedenti

 Testata Web 001

 

 Visitate Sora (FR) terra di tradizioni e di personaggi illustri

<