Rigopiano 001

Sono stati trovati tra la hall e il bar gli ultimi due corpi. Ad una settimana dal disastro non si scava più perché non c'è più alcun disperso da trovare. Le autopsie eseguite nell'ambito dell'inchiesta della Procura di Pescara hanno fatto luce sulla causa della morte: "In alcuni casi, ci sono state morti immediate per schiacciamento, in altri casi ci sono stati decessi meno immediati con concorrenza di cause temporalmente assai prossime: schiacciamento, ipotermia e asfissia

Ufficialmente la parola fine è arrivata ad una settimana esatta dalla valanga che ha travolto tutto, allorquando i vigili del fuoco tirano fuori da quel groviglio di macerie, neve, tronchi d'albero e detriti i corpi degli ultimi due dispersi. Quel che resta dell'hotel Rigopiano, a questo punto, è ormai solo un monumento all'orrore sotto il Corno Grande del Gran Sasso d'Italia.

L’unico obiettivo rimasto a chi stava scavando senza sosta da giorni, era quello di trovare prima possibile tutti i corpi sepolti sotto la neve e le macerie. Per chiudere finalmente la macabra conta delle vittime, restituire i corpi alle famiglie e abbandonare prima possibile quella montagna piena di dolore.

Ora la palla passa alla magistratura abruzzese che dovrà indagare su quanto è successo, se tale disastro poteva essere evitato, ma soprattutto sul ritardo dei soccorsi.

 

0
0
0
s2smodern

Il Meteo

Meteo Lazio

La rivista del mese di "Vita Ciociara"

Ottobre 17 Pagina 1 

 OTTOBRE 2017

 

Live News

"Vita Ciociara" mese precedenti

 Testata Web 001

 

 Ciociaria Passeggiate Medievali