Intest 03

Via San Vincenzo Ferreri 9 -03039 - Sora  (FR) Italy

 

 

noname21

 

Nelle prove cronometrate di Castelletto di Branduzzo su asfalto bagnato conquistano le pole position in KZ2 Lombardo, nella MINI Internazionale Gladysz e Caranta, nella Minikart Nazionale Rocchio, nella IAME X30 Junior Di Palo e nella X30 Senior Baracco, nella ROK Junior Donno e nella Senior Molinari.

noname22 BCastelletto di Branduzzo (Pavia), 23 ottobre 2020. L’asfalto ancora umido dopo la pioggia del mattino ha prodotto una serie di sorprese, alcune anche clamorose, nelle prove ufficiali cronometrate di venerdì nell’ultima prova del Campionato Italiano ACI Karting in svolgimento sul Circuito Internazionale 7 Laghi di Castelletto di Branduzzo con le categorie KZ2, MINI Gr.3 Internazionale, 60 Minikart Nazionale, IAME X30 Junior e Senior, ROK Junior e Senior.

In KZ2 Lombardo in pole, Cunati costretto a fermarsi.

Ad accendere la competitività in KZ2 ci ha pensato il siciliano Angelo Lombardo, con VRT Motorsport su Parolin-TM, terzo in campionato e candidato al titolo italiano di categoria, subito molto veloce sull’asfalto insidioso del 7 Laghi tanto da guadagnare con merito la pole position nelle prove cronometrate in 1:03.713 nonostante sia stato lontano dal circuito lombardo da ben 10 anni. Ad accendere le sorprese ci ha pensato invece subito il leader provvisorio del campionato, Simone Cunati in gara con il Team Modena Kart su BirelART-Tm, costretto a dare forfait per un problema tecnico che lo ha relegato all’ultima posizione nella classifica dei tempi. Sorprendente anche il secondo tempo in 1:04.451 colto dal giovane Alessandro Buran su BirelART-Vortex assistito da Renda Motorsport, che ha preceduto Giuseppe Palomba, su BirelART del Team LG Motorsport, secondo in campionato a poco più di una manciata di punti da Cunati, con il terzo tempo in 1:04.858. Ottima anche la quarta prestazione del compagno di squadra di Cunati, Luigi Di Lorenzo, che ha fermato i cronometri in 1:04.905, e la quinta di Roberto Cesari su Parolin-TM in 1:05.139.

Nella MINI Internazionale firmano le pole Gladysz e Caranta.

Prosegue con ottima partecipazione la MINI Gruppo 3 che anche a Castelletto ha messo in evidenza giovani talenti del karting internazionale. Nel duello di vertice di campionato fra i due compagni del Team Driver, il giapponese Kean Nakamura-Berta e l’italiano Antonio Apicella, si è inserito il polacco Maciej Gladysz (Parolin Racing Kart/Parolin-TM) che ha realizzato la pole position nel Gruppo 1 in 1:09.164 davanti proprio a Nakamura staccato di 99 millesimi di secondo, quindi il compagno di squadra l’americano Kai Sorensen a 0.195, Apicella a 0.225 e l’altro polacco Jan Przyrowski del Team AV Racing su Parolin-TM. Nel Gruppo 2 è stato invece il francese Jules Caranta (Tony Kart Racing Team/Tony Kart-Vortex) a spiccare il miglior tempo in 1:09.406, davanti allo slovacco Aleksandar Bogunovic (Team Gamoto/Tony Kart-TM) in ritardo di appena 6 millesimi di secondo. Il terzo tempo è andato all’ungherese Adam Hideg (Team Kidix/KR-Iame) in 1:09.550, che ha preceduto l’americano James Egozi (Tony Kart Racing Team/Tony Kart-Vortex) e la coppia del Team Formula K Serafini su IPK-TM Emanuele Olivieri in 1:09.583 e Christian Romeo in 1:09.633. noname 23 B

Nella Minikart Nazionale sorprende Rocchio, indietro i candidati al titolo.

Nella 60 Minikart il più veloce è stato Gino Rocchio su Parolin-TM in 1:09.491, mentre le sorprese in questa categoria hanno riguardato il leader di campionato Salvatore Alfio Sardo su Intrepid-TM che si è dovuto accontentare del 12mo tempo, il secondo in campionato Filippo Sala (Team Driver/Parolin-TM) con il sesto tempo in prova, il terzo in campionato Daniele Schillaci (Team Driver/Parolin-TM) costretto addirittura subito al forfait per un problema tecnico. Fra i migliori alle spalle di Rocchio si sono invece inseriti Dany Montalto (CRG/CRG-TM) secondo a 0.304, Mattia Borri (Parolin-TM) terzo a 0.504, Cristian Blandino (Parolin-TM) quarto a 0.662, Ludovico Busso (Team Gamoto/Tony Kart-TM) quinto a 0.823.    

Di Palo il più veloce nella IAME X30 Junior, il leader Scognamiglio è solamente 11mo.

Nella IAME X30 Junior autore di una bella prestazione si è rivelato Matteo Di Palo (Team Mixauto/Tony Kart-Iame) già in evidenza con il secondo posto finale nel recente CIK-FIA Academy Trophy. Di Palo in prova si è fatto valore con il miglior tempo in 1:06.471, davanti all’ucraino Oleksandr Bondarev (Honta Victor/Tony Kart-Iame) in 1:06.672, Ronnie Stefani (PRK/Tony Kart-Iame) in 1:06.784, Rocco Mazzola (Tony Kart-Iame) in 1:06.941, Francesco Marenghi (Team Driver/KR-Iame) in 1:06.987. Indietro il leader di classifica Manuel Scognamiglio (Team Gamoto/Tony Kart-Iame) con l’11mo tempo in 1:07.424. 

 

Baracco pole nella IAME X30 Senior, il leader Carenini ottavo.

Nella IAME X30 Senior a mettere tutti d’accordo ci ha pensato Valentino Baracco (Kalì-Kart-Iame), che ha colto il miglior tempo in 1:05.614. Ottima anche la prestazione di Aleksander Bardas (CRG/CRG-Iame) con il secondo tempo a 0.393 e di Alessandro Bertuca (BirelART-Iame) con il terzo tempo a 0.493. Quarto e quinto si sono piazzati Luca Bertonelli (TB Kart-TB Kart-Iame) a 0.575 e Gianmarco Levorato (Team Driver/KR-Iame) a 0.658. Il leader di classifica Danny Carenini (Autoeuropeo/Tony Kart-Iame) si è dovuto accontentare dell’ottavo tempo a 0.745, preceduto dal compagno di squadra Filippo Croccolino e da Vittorio Maria Russo (Team Driver/KR-Iame), mentre l’altro candidato al titolo Cristian Comanducci (PRK/Tony Kart-Iame) ha ottenuto il decimo tempo. 

Donno più veloce nella Rok Junior, Molinari nella Rok Senior.

Nella ROK Junior è stato Eliseo Donno (Tony Kart-Vortex) a ottenere la migliore prestazione in prova con il tempo di 1:04.810, con un vantaggio di soli 31 millesimi di secondo sul leader di classifica Riccardo Ianniello (KGT Motorsport/Tony Kart-Vortex). Terzo tempo per Leonardo Megna (Zanchi Motorsport/Tony Kart-Vortex) in 1:05.160. Nella Rok Senior bella soddisfazione per Giorgio Ermanno Molinari (Exprit-Vortex) che ha ottenuto la pole position in 1:04.009 davanti ai due piloti della New Technology su RK-Vortex Riccardo Colombo in 1.04.130 e il leader di classifica Giuseppe Gaglianò in 1:04.189. 

Il programma.

Sabato 24 ottobre sono in programma le manches di qualificazione, domenica 25 ottobre le doppie finali. L’evento sarà trasmesso domenica in diretta TV su MS MotorTV (Sky canale 228 e digitale terrestre), diretta streaming nel sito e pagina Facebook del Campionato Italiano ACI Karting, dalle ore 9.30 per Gara1 e dalle 13.40 per Gara2.  

Tutti i risultati nel

sito: http://kart.ficr.it/index.php?p=Ym9keV9yZXN1bHRzLnBocD9wX0NvZGljZT0zMjImcF9Bbm5vPTIwMjAmcF9NYW5pZmVzdGF6aW9uZT0yJnBfTGluZ3VhPUlUQQ==

Nelle foto: 1) KZ2 Lombardo; 2) MINI Int. Gladysz; 3) X30 Junior Di Palo.

Per ricevere la newsletter del Campionato Italiano ACI Karting:

http://www.acisport.it/it/home/newsletter/iscrizione

Ufficio Stampa Karting

ACI Sport S.p.A.

Web: http://www.acisport.it/it/CIK/home
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

10 ottobre 2020

0
0
0
s2smodern

La rivista "Vita Ciociara"

02 2020 Pagina 1

 

Nr. 7  Novembre 2020

 

Campagna tesseramento 2021

Locandina Sito 02

ShinyStat

Il Meteo

Meteo Lazio

 

 

Tecnologia

A fine mese un asteroide sfiorerà la terra

foto di repertorio

0
0
0
s2smodern

L'oroscopo del giorno

L'oroscopo del giorno


 

0
0
0
s2smodern

A.S.D. Virtus Sora C5 Femm.

Continua il rafforzamento del club bianconero con Giulia Cristiano

Cristiano Giulia

0
0
0
s2smodern

 In ricordo del terremoto del 13 gennaio 1915