hamilton 001

 

Lewis Hamilton ha vinto il Gran Premio dell’Eifel, undicesima prova del Mondiale di Formula 1. Il pilota della Mercedes ha conquistato la 91esima vittoria in carriera, raggiungendo così il primato della leggenda Michael Schumacher, in testa alla classifica di tutti i tempi.

Sul podio insieme al campione del mondo ci sono Max Verstappen su Red Bull, e Daniel Ricciardo su Renault. Poi la Racing Point di Perez e la McLaren di Sainz. Hamilton, al settimo successo stagionale, allunga ulteriormente in classifica generale su Bottas, ritiratosi per un problema alla power unit.

Le Ferrari deludono dopo l’illusione del sabato: Leclerc, partito quarto, non riesce andare oltre il settimo posto. Vettel chiude invece all’undicesimo posto.

Hamilton al via cerca di passare subito Bottas, che con tenacia mantiene la testa della corsa. Le due Mercedes sono seguite da Verstappen mentre Leclerc perde già terreno dai primi, forse condizionato da un bloccaggio effettuato nelle prime curve dopo la partenza.

Il monegasco è troppo lento ma riesce inizialmente a mantenere la posizione, facendo un po’ da tappo a Ricciardo e a tutti i piloti alle sue spalle. Davanti Bottas prova ad andarsene ma Hamilton gli resta vicino.

Al decimo giro Ricciardo sorpassa Leclerc, che continua a fare molta fatica e decide di rientrare ai box.  Brutte notizie anche per l’altro ferrarista Vettel, che va in testacoda e poi rientra ai box. Intanto comincia a piovere al Nurburgring.

Al 13esimo giro Hamilton sale al comando: Bottas ha un bloccaggio in curva 1 e viene superato dal campione del mondo.

Al 17esimo giro nuova tegola per Bottas, che in un team radio lamenta mancanza di potenza da parte della sua Mercedes. Il finlandese è costretto a ritirarsi per un problema alla sua power unit che spiazza anche il muretto Mercedes. Problemi al motore anche per Albon.

Hamilton a metà gara conduce con un buon margine su Verstappen, poi c’è Ricciardo.  L’olandese ha un crollo di prestazioni e il campione del mondo ipoteca la sua vittoria.

La gara si avvia verso un esito scontato ma al 45esimo giro il guasto alla monoposto di Norris innesca il regime di safety car che rimette tutto in gioco. Tutti si precipitano a fare il pit stop, con Verstappen di nuovo vicino al campione del modo. Le Ferrari: Leclerc è sesto e Vettel tredicesima.

Alla ripartenza, Hamilton allunga subito su Verstappen e vola verso la vittoria. Ricciardo fatica ma mantiene il suo terzo posto, Leclerc invece scivola al settimo, superato da Gasly.

Fonte:- OMNISPORT

 

 

10 ottobre 2020

 

0
0
0
s2smodern