Intest 03

Via San Vincenzo Ferreri 9 -03039 - Sora  (FR) Italy

 

 

Deutsche Bank accredita 6 miliardi per errore a un cliente

 L'episodio è accaduto durante l'estate: responsabile un operatore del desk dei cambi, mentre i capi erano in vacanza. Per errore, è stato accreditato il valore lordo di quanto dovuto, rispetto al valore netto

A Deutsche Bank ci sono volute diverse ore per riconoscere l'errore. I fondi sono stati recuperati il giorno successivo. Il pagamento è stato effettuato da un dipendente in posizione 'junior' nel desk dei cambi, mentre i suoi capi erano in vacanza. L'errore "imbarazzante" aumenta i dubbi sui controlli operativi e la gestione del rischio di Deutsche Bank, che è già nel mirino delle autorità. La banca sta cercando di recuperare la redditività e la reputazione dopo lo scandalo della corruzione e le perfomance deboli. L'errore sarebbe stato commesso da desk di Londra, con un 'fat finger trade': il dipendente avrebbe operato sul valore lordo invece che netto. Deutsche Bank ha riportato l'incidente alla Fed, alla Bce e alla Financial Conduct Authority inglese. John Cryan, il co amministratore delegato, ha ribadito nei mesi scorsi la necessità di migliorare la cultura della banca, rafforzare i processi interni e migliorare i rapporti con le autorità. "La nostra base costi è gonfiata da processi inefficaci, da tecnologia antiquata e inadeguata e da investimenti non di successo nella nostra infrastruttura" ha detto Cryan in una email ai dipendenti quando è stato nominato in luglio.

0
0
0
s2smodern

La rivista "Vita Ciociara" (clicca per aprire)

02 2020 Pagina 1

Nr. 3 Anno 2020

Tra qualche giorno on-line  

 

 

ShinyStat

Il Meteo

Meteo Lazio

 

 

Tecnologia

A fine mese un asteroide sfiorerà la terra

foto di repertorio

0
0
0
s2smodern

L'oroscopo del giorno

L'oroscopo del giorno


 

0
0
0
s2smodern

A.S.D. Virtus Sora C5 Femm.

Virtus Sora C5 Femminile “Un futuro molto incerto”

88156097 3479252952145681 1353733954661777408 n

0
0
0
s2smodern

 In ricordo del terremoto del 13 gennaio 1915